La vostra sicurezza il nostro lavoro

Via Umberto I - Mozambano (MN)
Tel: 0376809931 - Email: info@gidr.it

la formazione g.i.d.r. servizi

Gli obiettivi

L'obiettivo principale della formazione che eroghiamo è di migliorare la professionalità delle Risorse Umane. L'azienda ci affida le proprie maestranze perché diventino più efficienti e soddisfatte, grazie all'informazione, all'addestramento e al senso di appartenenza all'organizzazione in cui operano.
È importante a tal fine identificare la metodologia didattica che soddisfi le specifiche esigenze: la responsabilità di un team di collaboratori il rispetto delle tempistiche, la precisione nell'esecuzione, la gestione di un rischio specifico, etc...

Tutto è finalizzato al rendere la formazione realmente incisiva, in modo che sviluppi atteggiamenti e comportamenti singoli e collettivi validi per la crescita dell'azienda.

 

CORSO LAVORATORI FORMAZIONE GENERALE - REV.0 12/2012 - 4 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge a tutti i LAVORATORI ed ai soggetti descritti dall'articolo 21 comma 1 del D.lgs. 81/08, ossia i componenti delle imprese familiari di cui all’art. 230 bis CC ed ai lavoratori autonomi.
Il corso si propone l’obiettivo di fornire i concetti generali di base,
in tema di prevenzione e sicurezza sullavoro, come prescritto dal D.lgs. 81/08 art. 37 comma 1 lettera a), e dall’accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

Programma:

  • Concetti di rischio;
  • Danno;
  • Prevenzione;
  • Protezione;
  • Organizzazione della prevenzione aziendale;
  • Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali;
  • Organi di vigilanza, controllo ed assistenza.

Corso LAVORATORI formazione SPECIFICA Rischio Basso - Rev.0 12/2012- 4 ore

formazione generale

Il corso si rivolge a tutti i LAVORATORI ed ai soggetti descritti dall’articolo 21 comma 1 del D.lgs.81/08,
ossia i componenti delle imprese familiari di cui all’art. 230 bis CC ed ai lavoratori autonomo, che abbiano svolto il corso di formazione generale da 4 ore.

Programma

-Radiazioni
-Microclima e Illuminazione;
-Videoterminali;
-DPI e Organizzazione del lavoro;
-Ambiente di Lavoro;
-Stress lavoro correlato;
-Movimentazione manuale dei carichi;
-Movimentazione merci (app. di sollevamento);
-Segnaletica;
-Emergenza;
-Procedure di Sicurezza;
-Procedure Esodo e Incendi;
-Procedure organizzative di Primo Soccorso;
-Incidenti e Infortuni mancati;
-Altri rischi.

-Rischi Infortuni;
-Meccanici Generali;
-Elettrici Generali;
-Macchine;
-Attrezzature;
-Cadute dall’alto;
-Rischi Esplosione;
-Rischi Chimici;
-Nebbie ,Oli , Fumi ,Vapori e Polveri;
-Etichettatura;
-Rischi Cancerogeni;
-Rischi Biologici;
-Rischi Fisici;
-Rischio Rumore;
-Vibrazioni;

Corso LAVORATORI formazione SPECIFICA Rischio Medio - Rev.0 12/2012 - 8 ORE2

formazione

Il corso si rivolge ai PREPOSTI al fine di acquisire conoscenze teoriche in tema di sicurezza sui luoghi di
lavoro, misure di prevenzione e protezione, misure di igiene e salute, nonché gli obblighi e le responsabilità
sotto il profilo civile e penale.

Programma


-Rischi Infortuni;
-Meccanici Generali;
-Elettrici Generali;
-Macchine;
-Attrezzature;
-Cadute dall'alto;
-Rischi chimici;
-Etichettatura;
-Rischi Biologici;
-Rischi Fisici;
-Microclima e Illuminazione;
-Videoterminali;

-DPI e Organizzazione del lavoro;
-Ambiente di lavoro;
-Stress lavoro correlato;
-Movimentazione manuale dei carichi;
-Movimentazione merci ( app. di sollevamento)
-Segnaletica;
-Emergenza;
-Procedure di Sicurezza;
-Procedure Esodo e Incendi;
-Procedure organizzative di Primo Soccorso;
-Incidenti e Infortuni mancati;
-Altri Rischi

Corso LAVORATORI formazione SPECIFICA Rischio Alto - Rev.0 12/2012 - 12 ORE

formazione

Il corso si rivolge a tutti i LAVORATORI ed ai soggetti descritti dall’art.21 Comma 1 del D.lgs. 81/08, ossia i
componenti delle imprese familiari di cui all’Art.230 bis CC ed ai lavoratori autonomi, che abbiano svolto il
corso di formazione generale da 4 ore

-Rischi Infortuni;
-Meccanici Generali;
-Elettrici Generali;
-Macchine;
-Attrezzature;
-Cadute dall’alto;
-Rischi Esplosione;
-Rischi Chimici;
-Nebbie ,Oli , Fumi ,Vapori e Polveri;
-Etichettatura;
-Rischi Cancerogeni;
-Rischi Biologici;
-Rischi Fisici;
-Rischio Rumore;

-Radiazioni
-Microclima e Illuminazione;
-Videoterminali;
-DPI e Organizzazione del lavoro;
-Ambiente di Lavoro;
-Stress lavoro correlato;
-Movimentazione manuale dei carichi;
-Movimentazione merci (app. di sollevamento);
-Segnaletica;
-Emergenza;
-Procedure di Sicurezza;
-Procedure Esodo e Incendi;
-Procedure organizzative di Primo Soccorso;
-Incidenti e Infortuni mancati;
-Altri rischi.

Corso PREPOSTI - Rev.0 12/2012 - 8 ORE

formazione

Il corso si rivolge ai PREPOSTI al fine di acquisire conoscenze teoriche in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro, misure di prevenzione e protezione, misure di igiene e salute, nonché gli obblighi e le responsabilità
sotto il profilo civile e penale.
-Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale:
compiti, obblighi, responsabilità;
-Relazione tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
-Definizione e individuazione dei fattori di rischio;
-Incidenti e infortuni mancati;
-Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neo-assunti, somministrati, stranieri;
-Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
-Modalità di esercizio della funzione di controllo dell'osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di
legge e aziendali in materia di sicurezza e salute sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione

Corso DIRIGENTI - Rev.0 12/2012 - 16 ORE

formazione

l corso si rivolge ai DIRIGENTI al fine di acquisire conoscenze teoriche in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro, misure di prevenzione e protezione, misure di igiene e salute, nonché gli obblighi e le responsabilità sotto il profilo civile e penale.
Il corso inoltre illustra le metodologie per l'individuazione e valutazione dei rischi legati alle diverse mansioni. Questo corso sostituisce integralmente la formazione prevista per i lavoratori.

MODULO 1 GIURIDICO- NORMATIVO
MODULO 2 GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA
MODULO 3 INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI
MODULO 4 COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONI DEI LAVORATORI

Corso UTILIZZO DPI - Rev.0 12/2012 - 4 ORE

formazione

Il corso mette a disposizione le conoscenze fondamentali per utilizzare i dispositivi di protezione individuale DPI, di III° Categoria e di protezione dell’udito ai sensi dell’Art. 77 comma 5, del D.lgs. 81/08 e Art. 4 comma 6 del D.lgs 475/92.

-tipi di DPI di III° categoria e dei DPI destinati alla protezione dell’udito;
-La normativa, le caratteristiche tecniche dei DPI in relazione ai rischi e alle problematiche operative;
-Le verifiche e manutenzioni da eseguire sui DPI;
-Scelte e utilizzo dei DPI.

Corso RSPP Datore di Lavoro Aziende a Basso Rischio - Rev.0 12/2012 - 16 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge al DATORE DI LAVORO che intende svolgere i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione, passando dall’apprendimento delle normative, procedure gestionali e tecniche fino alla parte relazionale con i lavoratori

-Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
-La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
-La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica ex D.lgs. 231/2001, e s.m.i. ;
-Il sistema istituzionale della prevenzione;
-I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità;
-Il sistema di qualificazione delle imprese.


MODULO 2 GESTIONALE
-Gestione ed organizzazione della sicurezza;
-I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
-La considerazione degli infortuni mancati e della modalità di accadimento degli stessi;
-La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;
-Il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie) ;
-I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza;
-Gli obblighi connessi ai contatti di appalto o d’opera o di somministrazione;
-Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza;
-La gestione della documentazione tecnico amministrativa;
-L’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze.

MODULO 3 TECNICO
-Individuazione e valutazione dei rischi;
-I principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e
protezione;
-Il rischio da stress lavoro correlato;
-I rischi ricollegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi;
-I dispositivi di protezione individuale;
-La sorveglianza sanitaria.
MODULO 4 RELAZIONALE
-Formazione e consultazione dei lavoratori;
-L’informazione, la formazione e l’addestramento;
-Le tecniche di comunicazione;
-Il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda;
-La consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
-Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Corso RSPP Datore di Lavoro Aziende a Medio Rischio - Rev.0 12/2012 - 32 ORE

formazione generale

l corso si rivolge al DATORE DI LAVORO che intende svolgere i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione, passando dall’apprendimento delle normative, procedure gestionali e tecniche fino alla parte relazionale con i lavoratori. La classe di rischio medio è indicata dai codici ATECO 2002_2007 lettere A-B-I-N-L-M.

MODULO 1 NORMATIVO –GIURIDICO
-Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
-La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
-La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica ex D.lgs. 231/2001, e s.m.i. ;
-Il sistema istituzionale della prevenzione;
-I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità;
-Il sistema di qualificazione delle imprese.
MODULO 2 GESTIONALE
-Gestione ed organizzazione della sicurezza;
-I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
-La considerazione degli infortuni mancati e della modalità di accadimento degli stessi;
-La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;
-Il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie) ;
-I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza;
-Gli obblighi connessi ai contatti di appalto o d’opera o di somministrazione;
-Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza;

-La gestione della documentazione tecnico amministrativa;
-L’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze.
MODULO 3 TECNICO
-Individuazione e valutazione dei rischi;
-I principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e
protezione;
-Il rischio da stress lavoro correlato;
-I rischi ricollegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi;
-I dispositivi di protezione individuale;
-La sorveglianza sanitaria.
MODULO 4 RELAZIONALE
-Formazione e consultazione dei lavoratori;
-L’informazione, la formazione e l’addestramento;
-Le tecniche di comunicazione;
-Il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda;
-La consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
-Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori p

Corso RSPP Datore di Lavoro Aziende a ALTO Rischio - Rev.0 12/2012 - 48 ORE

formazione

Il corso si rivolge al DATORE DI LAVORO che intende svolgere i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione, passando dall’apprendimento delle normative, procedure gestionali e tecniche fino alla parte relazionale con i lavoratori. La classe di rischio alto è indicata dai codici ATECO 2002_2007 lettere CA-CB-F-DA-DB-DC-DD-DE-DI-DJ-DK-DL-DM-DN-E-ODF DG-DH-N.

MODULO 1 NORMATIVO –GIURIDICO
-il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
-La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
-La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica ex D.lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità;
-Il sistema di qualificazione delle imprese.
MODULO 2 GESTIONALE
-Gestione ed organizzazione della sicurezza;
-I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
-La considerazione degli infortuni mancati e della modalità di accadimento degli stessi;
-La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;
-Il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie);
-I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza;
-Gli obblighi connessi ai contatti di appalto o d’opera o di somministrazione;
-Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza;
-La gestione della documentazione tecnico amministrativa;
-L’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze.

MODULO 3 TECNICO
-Individuazione e valutazione dei rischi;
-I principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e
protezione;
-Il rischio da stress lavoro correlato;
-I rischi ricollegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi;
-I dispositivi di protezione individuale;
-La sorveglianza sanitaria.
MODULO 4 RELAZIONALE
-Formazione e consultazione dei lavoratori;
-L’informazione, la formazione e l’addestramento;
-Le tecniche di comunicazione;
-Il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda;
-La consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
-Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Corso RSPP Modulo A - Rev.0 2/2013 - 28 ORE

formazione generale

Il corso modulo A, costituisce il corso di base, per lo svolgimento della funzione di RSPP e di ASPP, gli obiettivi generali sono:
1) Acquisire elementi di conoscenza relativi alla normativa in tema di igiene e sicurezza sul lavoro 2) Conoscenza dei vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, dei loro compiti, le loro responsabilità
3) Conoscenza dei rischi e dei danni da lavoro, le misure di prevenzione, la valutazione dei rischi e la gestione delle emergenze
4) Acquisire elementi di conoscenza relativi alle modalità con cui organizzare e gestire il sistema di prevenzione.

MODULO 1
-Presentazione del Corso
-L’approccio alla prevenzione attraverso il D.lgs. 81/08 per un percorso di miglioramento della sicurezza
-Il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento
MODULO 2
-I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.lgs 81/08
-I compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali delle figure coinvolte
-Il sistema pubblico della prevenzionE
MODULO 3
-Criteri e strumenti per la individuazione dei rischi
-Documento di valutazione dei rischi
MODULO 4
La classificazione dei rischi in relazione alla normativa: rischio da ambienti di lavoro, rischio elettrico,
rischio meccanico, macchine ed attrezzature, rischio movimentazione merce, rischi di caduta dall’alto.
-Le verifiche periodiche obbligatorie di apparecchi ed impianti
-Rischio incendi ed esplosione, CPI e gestione delle emergenze elementari


MODULO 5
-Principali malattie professionali
-Rischio cancerogeni e mutageni
-Rischio chimico e biologico
-Tenuta dei registri di esposizione dei lavoratori alle diverse tipologie di rischio
MODULO 6
-Rischio Rumore
-Rischio Vibrazione
-Videoterminale
-Rischio movimentazione manuale dei carichi
-Rischio di radiazioni ionizzanti e non ionizzati
-Rischio da campi elettromagnetici, microclima ed illuminazione
MODULO 7
-Il piano delle misure di prevenzione
-Il piano e la gestione del pronto soccorso
-La sorveglianza sanitaria
-I dispositivi di protezione individuale DPI
-La gestione degli appalti
-La formazione, l’informazione e l'addestramento dei lavoratori

Corso RSPP Modulo B1 - Rev.02/2013 - 36 ORE

formazione

Il corso modulo B1,costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro in Agricoltura.
Settore ATECO 2002_2007 lettera A

-Rischi agenti cancerogeni e mutageni
-Rischi chimici: Gas, vapori, fumi, polveri, nebbie, liquidi ed etichettatura
-Rischi biologici
-Rischi fisici: rumore ,vibrazione , microclima e illuminazione
-Ambienti di lavoro
-Movimentazione manuale dei carichi
-Movimentazione e sollevamento merci e mezzi di trasporto
-Rischio elettrico
-Rischio meccanico,
macchine ed attrezzature
-Cadute dall’alto
-Atmosfere esplosive
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso RSPP Modulo B2 - Rev.02/2013 - 36 ORE

formazione

Il corso modulo B2, costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nel settore della Pesca.
Settore ATECO 2002_2007 lettera B

-Rischi Chimici: liquidi ed etichettatura
-Rischi Biologici
-Rischi fisici: rumore, vibrazione, microclima e illuminazione
-Ambiente di lavoro
-Movimentazione manuale dei carichi
-Movimentazione e sollevamento merci mezzi di trasporto
-Rischio elettrico
-Rischio meccanico, macchine ed attrezzature
-Cadute dall’alto
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso RSPP Modulo B3 - Rev.02/2013 - 60 ORE

formazione

Il corso modulo B3, costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nel settore delle Costruzioni, Estrazioni minerali ed altre industrie estrattive.
Settore ATECO 2002_2007 lettera CA-CB-F

-Rischi agenti cancerogeni e mutageni
-Rischi chimici: Gas, vapori, fumi, polveri, nebbie, liquidi ed etichettatura
-Rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione e radiazioni
-Ambiente di lavoro
-Movimentazione manuale dei carichi
-Rischio elettrico
-Rischio meccanico, macchine ed attrezzature
-Cadute dall’alto
-Atmosfere esplosive
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso RSPP Modulo B4 - Rev.02/2013 - 48 ORE

formazione

Il corso modulo B4, costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nei settori: Industrie alimentari, Tessili, Abbigliamento, Concerie, Cuoio, Legno, Carta, Editoria, Stampa, Minerali non metalliferi, Produzione e Lavorazione Metalli, Fabbricazione macchine, Apparecchi meccanici, Apparecchi elettrici ed elettronici, Autoveicoli, Mobili, Produzione e distribuzione di energia elettrica, Gas, Acqua, Smaltimento rifiuti. Settore ATECO 2002_2007 lettera DA-DB-DC-DD-DEDI-DJ-DK-DL-DM-DN-E-O.

-Rischi agenti cancerogeni e mutageni
-Rischi chimici: Gas, vapori, fumi, polvere, nebbie, liquidi ed etichettatura
-Rischi biologici
-Rischi fisici: rumore, vibrazione, v
ideoterminali, microclima, illuminazione e radiazioni
-Ambienti di lavoro
-Movimentazione manuale dei carichi
-Movimentazione e sollevamento merci e mezzi di trasporto
-Rischio elettrico
-Rischio meccanico, macchine ed attrezzature
-Cadute dall’alto
-Atmosfere esplosive
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso RSPP Modulo B5 - Rev.02/2013 - 68 ORE

formazione

Il corso modulo B5, costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nei settori: Raffinerie, Trattamento combustibili nucleari, Industria chimica, Fibre, Gomma e Plastica.
Settore ATECO 2002_2007 lettera DF-DG-DH.

-Rischi agenti cancerogeni e mutageni
-Rischi chimici: Gas, vapori, fumi polveri, nebbie, liquidi
ed etichettature
-Rischi biologici
-Rischi fisici: rumore, vibrazione, videoterminali, microclima, illuminazione e radiazioni
-Ambienti di lavoro
-Movimentazione e sollevamento merci e mezzi di trasporto
-Rischio meccanico, macchine ed attrezzature
-Cadute dall’alto
-Atmosfere esplosive
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso RSPP Modulo B6 - Rev.02/2013 - 24 ORE

formazione

Il corso modulo B6, costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nei settori: Commercio Ingrosso e Dettagli, Attività artigianali non assimilabili alle precedenti (carrozzerie, riparazione veicoli, lavanderie, parrucchieri, pianificatori, pasticceri, ecc.), Trasporti, Magazzinaggi, Comunicazioni.
Settore ATECO 2002_2007 lettera G-I.

-Rischi agenti cancerogeni e mutageni
-Rischi chimici: Gas, vapori, fumi, polveri, nebbie, liquidi ed etichettatura
-Rischi biologici
-Rischi fisici: rumore, vibrazione, vi
deoterminali
-Ambienti di lavoro
-Movimentazione manuale dei carichi
-Rischio incidenti stradali
-Movimentazione e sollevamento merci e mezzi di trasporto
-Rischio elettrico
-Rischio meccanico, macchine ed attrezzature
-Cadute dall’alto
-Atmosfere esplosive
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso RSPP Modulo B7 Rev.02/2013 - 60 ORE

formazione

Il corso modulo B7, costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nei settori: Sanità, Servizi sociali.
Settore ATECO 2002_2007 lettera N.

-Rischi agenti cancerogeni e mutageni
-Rischi chimici: Gas, vapori, fumi, polveri, nebbie, liquidi ed etichettatura
-Rischi biologici
-Rischi fisici: videoterminali, microclima, illuminazione e radiazione
-Ambienti di lavoro
-Movimentazione manuale dei carichi
-Movimentazione e sollevamento merci e mezzi di trasporto
-Rischio elettrico
-Rischio meccanico. Macchine ed attrezzature
-Cadute dall’alto
-Atmosfere esplosive
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso RSPP Modulo B8 - Rev.02/2013 - 24 ORE

formazione

Il modulo B8, costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nei settori: Pubblica Amministrazione, Istruzione Settore ATECO 2002_2007 lettera L-M

-Rischi chimici: Gas, Vapori, fumi, polveri, nebbie, liquidi ed etichettatura
-Rischi biologici
-Rischi fisici: videoterminali, microclima e illuminazione
-Ambienti di lavoro
-Movimentazione manuale dei carichi
-Rischio elettrico
-Rischio meccanico, macchine ed attrezzature
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso - RSPP Modulo B9 - Rev.02/2013 - 12 ORE

formazione

Il corso modulo B9, costituisce un percorso di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro nei settori: Alberghi, Ristoranti, Assicurazioni, Immobiliari, Informatica, Associazioni ricreative culturali e sportive, Servizi domestici, Organizzazioni Extraterritoriali.
Settore ATECO 2002_2007 lettera H-J-K-O-P-Q

-Rischi chimici: Gas, Vapori,
fumi, polveri, nebbie, liquidi ed etichettatura
-Rischi biologici
-Rischi fisici: videoterminali, microclima e illuminazione
-Ambienti di lavoro
-Movimentazione manuale dei carichi
-Rischio elettrico
-Rischio meccanico, macchine ed attrezzature
-Sicurezza e prevenzione incendio
-Caratteristiche e scelte DPI

Corso RSPP Modulo C Rev.02/2013 - 24 ORE

formazione generale

Il corso modulo C, costituisce un modulo di specializzazione, e riguarda la formazione su prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e psicosociale, di organizzazione e gestione delle attività tecnico-amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda, compreso le relazioni sindacali.

MODULO 1
-Processo di pianificazione della prevenzione
-Conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi
-Elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza dei provvedimenti di sicurezza presi
-Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI
-INAIL , integrazione confronto con norme e standard
-Il processo del miglioramento continuo
-Organizzazione e gestione integrata delle attività tecnico-amministrative
MODULO 2
-il sistema delle relazioni tra le varie figure aziendali
-Gestione della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro
-Metodi tecniche e strumenti della comunicazione
-Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica
-Elementi di comprensione e differenziazione fra stress, mobbing e burn-out

MODULO 3
-L’approccio ergonomico nell’impostazione dei posti di lavoro e delle attrezzature
-L’approccio ergonomico nell’organizzazione aziendale
-L’organizzazione come sistema: principi e proprietà dei sistemi
MODULO 4
-Ruolo dell’informazione e della formazione
-Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro
-Metodologie per una corretta informazione in azienda ( riunioni, gruppi di lavoro, conferenze, ecc.)
-Strumenti di informazione
-Scelta dei contenuti

Corso RLS Rev.012/2012 - 32 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge al RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) come stabilito dall’Art. 37 comma 11 del D.lgs. 81/08. Il corso si propone l’obiettivo di fornire informazioni fondamentali per l’esercizio delle funzioni di RLS.

-Principi giuridici comunitari e nazionali;
-Legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
-Principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi;
-Definizione ed individuazione dei fattori di rischio;
-Valutazione dei rischi;
-Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
-Aspetti normativi dell’attività
di rappresentanza dei lavoratori;
-Nozioni di tecnica della comunicazione

Corso Annuale Aggiornamento RLS - Rev.012/2012 - 4 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge al RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) come stabilito dall’Art. 37 comma 11 del D.lgs.81/08. Il corso si propone l’obiettivo di fornire l’aggiornamento annuale obbligatorio, per l’esercizio delle funzioni di RLS.

-Gli aggiornamenti normativi sulla sicurezza sul lavoro;
-La figura del RLS, ruolo e responsabilità;
-Utilizzo dei dispositivi di protezione individuale;
-Gestione della formazione e informazione dei lavoratori;
-Le modifiche e gli aggiornamenti alla valutazione dei rischi;
-La gestione dei rapporti con le figure coinvolte nella gestione della sicurezza;
-Cenni di primo soccorso e gestione emergenze;
-Attrezzature di lavoro: controlli periodici obbligatori

Corso Annuale Aggiornamento RLS - Rev.012/2012 - 8 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge al RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) come stabilito dall’Art. 37 comma 11 del D.lgs. 81/08. Il corso si propone l’obiettivo , per l’esercizio delle funzioni di RLS.

-Gli aggiornamenti normativi sulla sicurezza sul lavoro;
-Le figure coinvolte nella sicurezza e le responsabilità civili e penali;
-La figura del RLS, ruolo e responsabilità;
-Utilizzo dei dispositivi di protezione individuale;
-Gestione della formazione e informazione dei lavoratori;
-Le modifiche e gli aggiornamenti alla valutazione dei rischi;
-La riunione periodica della sicurezza;
-Cenni su prevenzione incendi;
-Prevenzioni incendi, tecniche di base e piani di evacuazione;
-La gestione dei rapporti con le figure coinvolte nella gestione della sicurezza;
-Cenni di primo soccorso e gestione emergenze;
-Attrezzature di lavoro: controlli periodici obbligatori;
-La valutazione del rischio stress lavoro correlato

Corso ADDETTI ANTINCENDIO Basso Rischio - Rev.012/2012 - Durata 4 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI ANTINCENDIO che devono svolgere attività di gestione delle emergenze in aziende classificate a basso rischio come da allegato 9 del D.M. 10/03/98 e Art. 46 del D.lgs.81/08.

1)L’INCENDIO E LA PREVENZIONE (1 ORA)
-Principi della combustione;
-prodotti della combustione;
-sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio;
-effetti dell’incendio sull’uomo
-divieti e limitazioni di esercizio;
-misure comportamentali.
2)PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO (1 ORA)
-Principali misure di protezione antincendio;
-evacuazione in caso di incendio;
-chiamata dei soccorsi.
3)ESERCITAZIONI PRATICHE (2ORE)
-Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
-istruzioni sull’suo degli estintori
portatili effettuata o avvalendosi di sussidi audiovisivi o tramite dimostrazione pratica.

Corso ADDETTI ANTINCENDIO Medio Rischio - Rev.012/2012 - Durata 8 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI ANTINCENDIO che devono svolgere attività di gestione delle emergenze in azienda classificate a medio rischio come da allegato 9 del D.M. del 10/03/98 e Art. 46 del D.Lgs. 81/08.

1)L’INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI (2 ORE)
-Principi sulla combustione e l’incendio;
-le sostanze estinguenti;
-triangolo della combustione;
-le principali cause di un incendio;
-rischi alle persone in caso di incendio;
-principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi
2) PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO (3 ORE)
-Le principali misure di protezione contro gli incendi;
-vie di esodo;
-procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme;
-procedure per l’evacuazione;
-rapporti con i vigili del fuoco;
-attrezzature ed impianti di estinzione;
-sistemi di allarme;
-segnaletica di sicurezza;
-illuminazione di emergenza.

3) ESERCITAZIONI PRATICHE (3 ORE)
-Presa Visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi;
-presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale;
-esercitazioni sull’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti

Corso ADDETTI ANTINCENDIO Alto Rischio - Rev.012/2012 - Durata 16 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI ANTINCENDIO che devono svolgere attività di gestione delle emergenze in azienda classificate ad alto rischio come da allegato 9 del D.M. 10/03/98 e Art. 46 del D.lgs.81/08.

1)L’INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI (4 ORE)
-Principi sulla combustione;
-le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro;
-le sostante estinguenti;
-i rischi alle persone ed all’ambiente;
-specifiche misure di prevenzione incendi;
-accorgi menti comportamentali per prevenire gli incendi;
-l’importanza del controllo degli ambienti di lavoro;
-l’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.
2) LA PROTEZIONE ANTINCENDIO (4 ORE)
-Misure di protezione passiva;
-vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti;
-attrezzature ed impianti di estinzione;
-sistemi di allarme;
-segnaletica di sicurezza;
-illuminazione di sicurezza.

3) PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO (4 ORE)
-Procedure da adottare quando si scopre un
incendio;
-procedure da adottare in caso di allarme;
-modalità di evacuazione;
-modalità di chiamata dei servizi di soccorso;
-collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento;
-esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali
-operative.
4)ESERCITAZIONI PRATICHE (4 ORE)
-Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento;
-presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore , tute, etc.)
-esercitazioni sull’uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale.

Corso ADDETTI ANTINCENDIO Aggiornamento Basso Rischio - Rev.012/2012 - Durata 2 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI ANTINCENDIO che devono effettuare l’aggiornamento per aziende a basso rischio.

1) ESERCITAZIONI PRATICHE (2 ORE)
-Presa visione del registro della sicurezza incendi e chiarimenti sugli estintori portatili;
-Istruzioni sull’uso
degli estintori portatili effettuata o avvalendosi di sussidi audiovisivi o tramite
dimostrazione pratica.

Corso ADDETTI ANTINCENDIO Aggiornamento Medio Rischio - Rev.012/2012 - Durata 5 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI ANTINCENDIO che devono effettuare l’aggiornamento per aziende a medio rischio.

1) L’INCENDIO E LA PREVENZIONE (1 ORA)
- Principi della combustione;
- Prodotti della combustione;
- Sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio;
- Effetti dell’incendio sull’uomo;
- Divieti e limitazioni di esercizio;
- Misure comportamentali.
2) PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO (1 ORA)
- Principali misure di protezione antincendio;
- Evacuazione in caso di incendio;
- Chiamata dei soccorsi.

3) ESERCITAZIONI PRATICHE (3 ORE)
- Presa visione del registro della sicurezza antincendio e chiarimenti sugli estintori portatili;
- Esercitazione all’uso di estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi ed idranti

Corso ADDETTI ANTINCENDIO Aggiornamento Alto Rischio - Rev.012/2012 - Durata 8 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI ANTINCENDIO che devono effettuare l’aggiornamento per aziende a alto rischio.

1) L’INCENDIO E LA PREVENZIONE (2 ORE)
- Principi della combustione e l’incendio;
- Le sostanze estinguenti;
- Il triangolo della combustione;
- Le principali cause di un incendio;
- Rischio alle persone in caso di incendio;
- Principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi.
2) PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO (3 ORE)
- Le principali misure di protezione contro gli incendi;
- Vie di esodo;
- Procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme;
- Procedure per l’evacuazione;
- Rapporti con i vigili del fuoco;
- Attrezzature ed impianti di estinzione;
- Sistemi di allarme;
- Segnaletica di sicurezza;
- Illuminazione di emergenza.

3) ESERCITAZIONI PRATIC HE (3 ORE)
- Presa visione del registro della sicurezza antincendio e chiarimenti sui mezzi di estinzione più
diffusi;
- Presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale;
- Esercitazione sull’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi ed idranti.

Corso ADDETTI al PRIMO SOCCORSO - Aziende Gruppo A - Rev.0 12/2012 - 16 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI al PRIMO SOCCORSO che devono acquistare le competenze pratiche per permettere di attuare gli interventi di primo soccorso in attesa dei soccorsi specializzati limitandosi ad evitare danni gravi.

-Allertare il sistema di soccorso
-Riconoscere un’emergenza sanitaria
-Attuare gli interventi di primo soccorso
-Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta
-Acquisire conoscenze generali sui traumi un ambiente di lavoro
-Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro
-Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N

-Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute
-Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta
-Tecniche di rianimazione cardiopolmonare
-Tecniche di tamponamento emorragico
-Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
-Tecniche di primo soccorso in casi di esposizioni accidentali ad agenti chimici e biologi.

Corso ADDETTI al PRIMO SOCCORSO - Aziende Gruppo B-C - Rev.0 12/2012 - 12 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI al PRIMO SOCCORSO che devono acquisire le competenze pratiche per permettere di attuare gli interventi di primo soccorso in attesa dei soccorsi specializzati limitandosi ad evitare danni gravi.

-Riconoscere un’emergenza sanitaria
-Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.
-Tecniche di primo soccorso: i parametri vitali, l’arresto cardiaco, riconoscimento e trattamento
-Le principali emergenze ambientali aziendali
-Le principali emergenze medicali in ambienti di lavoro

Corso ADDETTI PRIMO SOCCORSO Aggiornamento Aziende Gruppo A - Rev.0 12/2012 - 6 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI al PRIMO SOCCORSO che devono effettuare l’aggiornamento triennale previsto per aziende facenti parte dei gruppi A.

-Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.
-Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute
-Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta
-Tecniche di rianimazione cardiopolmonare
-Tecniche di tamponamento emorragico
-Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
-Tecniche di primo soccorso in casi di esposizioni accidentali ad agenti chimici e biologici

Corso ADDETTI PRIMO SOCCORSO Aggiornamento Aziende Gruppo B-C- Rev.0 12/2012 - 4 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI al PRIMO SOCCORSO che devono effettuare l’aggiornamento triennale previsto per aziende facenti parte dei gruppi B-C.

-Principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.SN.
-Principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute
-Principali tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta
-Principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare
-Principali tecniche di tamponamento emorragico
-Principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
-Principali tecniche di primo soccorso in casi di esposizioni accidentali ad agenti chimici e biologici.

Corso ADDETTI ai CARRELLI ELEVATORI (Muletto con conducente a bordo) Rev.0 12/2012 - 12 ORE

formazione

Il corso si rivolge agli ADDETTI alla CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI con conducente a bordo.

 

MODULO 1 NORMATIVO-GIURIDICO - 1 ORA
-Presentazione del corso
-Cenni di normativa in materia di sicurezza sul lavoro, D.Lgs 81/08
-Responsabilità dell’operatore
MODULO 2 TECNICO – TEORICO -7 ORE
-Tipologia e caratteristiche dei vari tipi di veicoli
-Principali rischi connessi all’utilizzo dei carrelli semoventi
-Nozioni elementari di fisica, per la valutazione dei carichi movimentati
-Tecnologia dei carrelli semoventi, principali componenti, meccanismi e principi di funzionamento
-Componenti del carrello
-Sistema di batterie
-Dispositivi di comando e di sicurezza
-Le condizioni di equilibrio, fattori ed elementi che influenzano la stabilità
-Controlli e manutenzioni, verifiche giornaliere e periodiche
-Modalità di utilizzo in sicurezza, segnaletica, viabilità, percorsi scivolosi.


VERIFICA INTERMEDIA: al termine dei due moduli teorici, si svolgerà una prova intermedia di verifica , E
SOLO con il superamento del test 8almeno il 70% del questionario deve essere corretto), si può accedere
alla parte pratica del corso. In caso di mancato superamento, l’allievo dovrà ripetere i due moduli per un
totale di 8 ore.
MODULO 3 PRATICA - 4 ORE
-Illustrazione, seguendo le istruzioni del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze
-Manutenzioni e verifiche giornaliere e periodiche di Legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni d'uso
-Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto ed a carico.
VERIFICA: Al termine del modulo ,avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente
nell’esecuzione di due prove, le quali dovranno essere superate, pena la ripetizione del modulo pratico.

Corso ADDETTI ai CARRELLI ELEVATORI - (Muletto Teorico) - Rev.0 12/2012 - 8 ORE

formazione

Il corso si rivolge agli ADDETTI alla CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI con conducente a bordo.

MODULO 1 NORMATIVO-GIURIDICO -1 ORA
-Presentazione del corso
-Cenni di normativa in materia di sicurezza sul lavoro, D.Lgs 81/08
-Responsabilità dell’operatore
MODULO 2 TECNICO- TEORICO - 7 ORE
-Tipologia e caratteristiche dei vari tipi di veicoli
-Principali rischi connessi all’utilizzo dei carrelli semoventi
-Nozioni elementari di fisica, per la valutazione dei carichi movimentati
-Tecnologia dei carrelli semoventi, principali componenti, meccanismi e principi di funzionamento
-Componenti del carrello
-Sistemi di ricarica batterie
-Dispositivi di comando e di sicurezza
-Le condizioni di equilibrio, fattori ed elementi che influenzano la stabilità
-Controlli e manutenzioni, verifiche giornaliere e periodiche
-Modalità di utilizzo in sicurezza, segnaletica, viabilità, percorsi scivolosi.

VERIFICA INTERMEDIA: Al termine dei due moduli teorici, si svolgerà una prova intermedia di verifica, E
SOLO con il superamento del test (almeno il 70% del questionario deve essere corretto), si può accedere
alla parte pratica del corso. In caso di mancato superamento, l’allievo dovrà ripetere i due moduli
REQUISITI DEL CORSISTA: Patente di guida di categoria B o superiore

Corso ADDETTI ai CARRELLI ELEVATORI - (Modulo Pratico) - Rev.0 12/2012 - 4 ORE

formazione

Il corso si rivolge agli ADDETTI alla CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI con conducenti a bordo.

MODULO 3 PRATICA- 4 ORE
-Illustrazione, seguendo le istruzioni del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze
-Manutenzioni e verifiche giornaliere e periodiche di Legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di
uso
-Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto ed a carico.

VERIFICA: Al termine del modulo, avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente
nell’esecuzione di due prove, le quali dovranno essere superate, pena la ripetizione del modulo pratico.
REQUISITI DEL CORSISTA: Patente di guida di categoria B o superiore

Corso ADDETTI ai CARRELLI ELEVATORI Aggiornamento - Rev.0 12/2012 - 4 ORE

formazione

Il corso si rivolge agli ADDETTI alla CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI con conducente a bordo che devono effettuare il corso di AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE.

-Illustrazione normativa e legislazione vigente in materia di carrelli elevatori
-Illustrazione, seguendo le istruzioni del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze
-Manutenzioni e verifiche giornaliere periodiche di Legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso
-Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto ed a carico.
REQUISITI DEL CORSISTA: Patente di guida di categoria B o superiore

Corso PIATTAFORME AEREE (PLE) (Con e senza stabilizzatori) - Rev.0 12/2012 - 10 ORE

formazione

Il corso si rivolge agli ADDETTI alla CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (PLE).

MODULO 1 NORMATIVO- GIURIDICO -1 ORA
-Presentazione del corso
-Cenni di normativa in materia di sicurezza sul lavoro, D.Lgs 81/08
-Responsabilità dell’operatore
MODULO 2 TECNICO - 3 ORE
-Categorie di PLE: i vari tipi di PLE e descrizioni delle caratteristiche generali e specifiche.
-Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a
pantografo/ braccio elevabile.
-Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento,
individuazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
-Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali.
-DPI specifici da utilizzare con le PLE: caschi, imbragature, coordino di trattenuta e relativa modalità di
utilizzo inclusi i punti di aggancio in piattaforma.
-Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle PLE;
spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, rifornimento e
parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.
-Procedure operative di salvataggio: modalità di discesa in emergenza.
VERIFICA INTERMEDIA: Al termine dei due moduli teorici, si svolgerà una prova intermedia di verifica, E
SOLO con il superamento del test (almeno il 70% del questionario deve essere corretto), si può accedere
alla parte pratica del corso. In caso di mancato superamento, l’allievo dovrà ripetere i due moduli per un
totale di 4 ore.

MODULO 1 NORMATIVO- GIURIDICO -1 ORA
-Presentazione del corso
-Cenni di normativa in materia di sicurezza sul lavoro, D.Lgs 81/08
-Responsabilità dell’operatore
MODULO 2 TECNICO - 3 ORE
-Categorie di PLE: i vari tipi di PLE e descrizioni delle caratteristiche generali e specifiche.
-Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a
pantografo/ braccio elevabile.
-Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento,
individuazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
-Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali.
-DPI specifici da utilizzare con le PLE: caschi, imbragature, coordino di trattenuta e relativa modalità di
utilizzo inclusi i punti di aggancio in piattaforma.
-Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle PLE;
spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, rifornimento e
parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.
-Procedure operative di salvataggio: modalità di discesa in emergenza.
VERIFICA INTERMEDIA: Al termine dei due moduli teorici, si svolgerà una prova intermedia di verifica, E
SOLO con il superamento del test (almeno il 70% del questionario deve essere corretto), si può accedere
alla parte pratica del corso. In caso di mancato superamento, l’allievo dovrà ripetere i due moduli per un
totale di 4 ore.

Corso COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN CANTIERE - Rev.0 12/2012 - 120 ORE

formazione

Il corso si rivolge ai Coordinatori della sicurezza in cantiere che attraverso un percorso formativo di 120 ore acquisiranno tutte le nozioni tecnico/pratico per operare al meglio.

MODULO GIURIDICO PER COMPLESSIVE 28 ORE
-La legislazione di base in materia di sicurezza ed igiene sul lavoro; la normativa contrattuale inerente gli
aspetti di sicurezza e salute sul lavoro; la normativa sull’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le
malattie professionali;
-Le normative europee e la loro valenza; le norme di buona tecnica; le direttive di prodotto;
-Il Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al Titolo I. I
soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali,
Metodologie per l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi;
-La legislazione specifica in materia di salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili e nei lavori in
quota. Il titolo IV del Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
-Le figure interessate alla realizzazione dell’opera : i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali;
-La legge quadro in materia di lavori pubblici ed in principali decreti attuativi;
-La disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive.
MODULO TECNICO PER COMPLESSIVE 52 ORE
-Rischi di caduta dall’alto. Ponteggi e opere provvisionali
-L’organizzazione in sicurezza del Cantiere. Il cronoprogramma dei lavori
-Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza
-Le malattie professionali ed il primo soccorso
-Il rischio elettrico e la protezione contro le scariche atmosferiche
-Il rischio negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo ed in galleria
-I rischi connessi all’uso di macchine ed attrezzature di lavoro con particolare riferimento agli apparecchi di
sollevamento trasporto
-I rischi chimici in cantiere
-I rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione
-I rischi connessi alle bonifiche da amianto
-I rischi biologici
-I rischi da movimentazione manuale dei carichi
-I rischi di incendio e di esplosione
-I rischi nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati
-I dispositivi di protezione individuali e la segnaletica di sicurezza

MODULO METODOLOGICO/ORGANIZZATIVO PER COMPLESSIVE 16 ORE
-I contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento, del piano sostitutivo di sicurezza e del piano
operativo di sicurezza.
-I criteri metodologici per :
a) l’elaborazione del piano di sicurezza e di coordinamento e l’integrazione con i piani operativi di sicurezza
ed il fascicolo;
b)L’elaborazione del piano operativo di sicurezza;
c)l’elaborazione del fascicolo;
d) L’elaborazione del P.I.M.U.S. ( Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio dei ponteggi);
e) La stima dei costi della sicurezza
-Teorie tecniche di comunicazione, orientate alla risoluzione di problemi e alla cooperazione; teorie di
gestione dei gruppo e leardship
-I rapporti con la committenza , i progettisti, la direzione dei lavori, i rappresentanti dei lavoratori per la
sicurezza
PARTE PRATICA PER COMPLESSIVE 24 ORE
-Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento: presentazione dei progetti, discussione sull’analisi dei
rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferente.
-Stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento, con particolare riferimento a rischi legati all’area,
all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferenze. Lavori di gruppo
-Esempi di Piani Operativi di Sicurezza e di Piani Sostitutivi di Sicurezza
-Esempi e stesura di fascicolo basati sugli stessi casi dei Piano di Sicurezza e Coordinamento
-Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione

Corso COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN CANTIERE Aggiornamento -Rev.0 12/2012 - 40 ORE

formazione

Il corso si rivolge al Coordinatore della sicurezza in cantiere che deve svolgere l’aggiornamento quinquennale previsto dalle normative in vigore.

-La responsabilità e il regime sanzionatorio
-La sicurezza durante la progettazione
-Strumenti per la pianificazione di sicurezza, integrata nella progettazione
-Opera di demolizione
-Macchine e impianti di cantiere
-Rischio e gestione Amianto
-Esercitazioni pratiche

Corso ADDETTI PRIMO SOCCORSO - Aggiornamento Aziende Gruppo A - Rev.0 12/2012 - 6 ORE

formazione generale

Il corso si rivolge agli ADDETTI al PRIMO SOCCORSO che devono effettuare l’aggiornamento triennale previsto per aziende facenti parte del gruppo A.

-Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.
-Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute
-Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta
-Tecniche di rianimazione cardiopolmonare
-Tecniche di tamponamento emorragico
-Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
-Tecniche di primo soccorso in casi di esposizioni accidentali ad agenti chimici e biologici

Corso ADDETTI all’ USO DI TRATTORI AGRICOLI E FORESTALI - Rev.0 4/2014 - 8 ORE

formazione

Il corso si rivolge agli addetti alla guida di Trattori Agricoli o Forestali. Il percorso formativo è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate per utilizzare in condizioni di sicurezza trattori agricoli e forestali.

MODULO GIURIDICO NORMATIVO -1 ORA
MODULO TECNICO - 2 ORE
-Categorie di trattori
-Componenti principali
-Dispositivi di comando e di sicurezza
-Controllo prima dell’uso
-DPI specifici
-Modalità di utilizzo in sicurezza

MODULO PRATICO
-Individuazione dei componenti
-Individuazione dei dispositivi
-Controlli per utilizzo
-Pianificazione delle operazioni
-Esercitazioni pratiche
-Guida del trattore in campo

Corso LAVORATORI ADDETTI all’ USO DI ESCAVATORI IDRAULICI - Rev.0 4/2014 - 10 ORE

formazione

Il corso si rivolge a personale incaricato alla guida e uso di escavatori idraulici. Il piano formativo è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate per utilizzare in condizioni
di sicurezza escavatori idraulici.

MODULO GIURIDICO - 1 ORA
-Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori
in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota
-Responsabilità dell’operatore

 

MODULO TECNICO - 3 ORE
-Categorie di attrezzature
-Componenti strutturali
-Dispositivo di comando e sicurezza
-Controlli pre-utilizzo
-Modalità di utilizzo
-Protezione agenti fisici

Corso LAVORATORI ADDETTI all’ USO DI CARICATORI FRONTALI - Rev.0 4/2014 - 10 ORE

formazione

Il corso si rivolge a personale incaricato alla guida e all’uso di caricatori frontali. Il piano formativo è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate per utilizzare in condizioni di sicurezza caricatori frontali.

MODULO GIURIDICO NORMATIVO -1 ORA
-Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori
in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro in quota
-Responsabilità dell’operatore

 

MODULO TECNICO - 3 ORE
-Categorie di attrezzature
-Componenti strutturali
-Dispositivo di comando e sicurezza
-Controlli pre-utilizzo
-Modalità di utilizzo
-Protezione agenti fisici

Corso LAVORATORI ADDETTI alla CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI A BRACCIO TELESCOPICO
ROTATIVI - Rev.0 4/2014 - 16 ORE

formazione

Il corso si rivolge a personale incaricato all’uso e conduzione di carrelli elevatori semoventi a braccio telescopico rotativo. Il piano di formazione è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate per utilizzare in condizioni di sicurezza carrelli elevatori semoventi a braccio telescopico rotativo.

MODULO GIURIDICO NORMATIVO - 1 ORA
-Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori
in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota
-Responsabilità dell’operatore
MODULO TECNICO -7 ORE
-Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli
-Principali rischi connessi all’impiego dei carrelli semoventi
-Nozioni elementari di fisica

-Tecnologia dei carrelli
-Componenti principali
-Sistema di ricarica delle batterie
-Dispositivi di comando
-Le condizioni di equilibrio
-Controlli e Manutenzioni
-Modalità di utilizzo in sicurezza
MODULO PRATICO SPECIFICO - 8 ORE
-Istruzioni di uso del carrello e dei componenti
-Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge
-Guida del carrello

Corso LAVORATORI ADDETTI all’ USO DI VIDEOTERMINALE - Rev.0 4/2014 - 4 ORE

formazione

Il corso si rivolge a personale addetto all’uso di Videoterminale per un complessivo di altre 20 ore settimanali. Il piano formativo è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate per utilizzare in condizioni di sicurezza i videoterminali.

ASPETTI NORMATIVI E LEGISLATIVI
-Breve analisi storica e normativa della sicurezza della salute previste dalla direttive europee e la
normativa italiana introdotta dal D.Lgs. 81/08 fin o al nuovo Testo Unico della sicurezza del 2008
I RISCHI PER LA SICUREZZA E LA PREVENZIONE
-Rischi sul lavoro e come è possibile evitarli o prevenirli
-Misure organizzative e preventive
-Prevenire le situazioni pericolose ed a rischio, conoscere norme e regole

I RISCHI SPECIFICI DELL’AMBIENTE DI LAVORO
-La valutazione del rischio
-I rischi al VDT
-Analisi delle patologie
-Principi di ergonomia
-Luoghi di lavoro
-Illuminazione
-Microclima
-Spazi ricambi d’aria
-La postazione di lavoro
-Le procedure di lavoro
-Le misure preventive
-Movimento ginnastica
-La sorveglianza sanitaria

Corso LAVORATORI ADDETTI al MONTAGGIO, SMONTAGGIO e TRASFORMAZIONE DEI PONTEGGI METALLICI - Rev.0 4/2014 - 28 ORE

formazione

Il corso si rivolge al personale addetto al montaggio e smontaggio e trasformazione dei ponteggi mobili incantier e e non.

MODULO LEGISLATIVO- 4 ORE
-Legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione degli infortuni
-Analisi dei rischi
-Norme di Buona Tecnica e di Buone Prassi
-Statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri
-Il titolo IV del D.L.gs 81/08
MODULO TECNICO Pi.M.U.S- 4 ORE
-Piano di montaggio, uso e smontaggio in sicurezza (Pi.M.U.S.)
-Autorizzazione Ministeriale
-Disegno esecutivo
-Progetto
MODULO TECNICO D.P.I. ANCORAGGIO - 4 ORE
-D.P.I. Anticaduta
-Uso, caratteristica tecniche, manutenzione durata e conservazione
-Ancoraggi: tipologie e tecniche

MODULO PRATICO PGR - 4 ORE
Ponteggio a tubi e giunti PGT
-Montaggio
-Smontaggio
-Trasformazione
MODULO PRATICO PTP – 4 ORE
Ponteggio a telai prefabbricati PTP
-Montaggio
-Smontaggio
-Trasformazione
MODULO PRATICO PMTP -4 ORE
Ponteggio a montanti e traversi prefabbricati PMTP
-Montaggio
-Smontaggio
-Trasformazione
MODULO PRATICO VERIFICHE ED EMERGENZA -2 ORE
-Verifiche di sicurezza
-Primo Impianto
-Periodiche e straordinarie
-Elementi di gestione di prima emergenza
-Salvataggio
ESAME E PROVA PRATICA -2 ORE
-Test di apprendimento
-Montaggio e smontaggio di parti di ponteggi (PGT, PTP, PMTP)
-Test di gradimento
METODOLOGIA

Corso LAVORATORI ADDETTI alla MANIPOLAZIONE DEGLI ALIMENTI - Rev.0 4/2014 - 4 ORE

formazione

Il corso si rivolge a personale addetto alla preparazione, somministrazione e manipolazione degli alimenti.

-Principali rischi sanitari
-Corrette procedure per evitare intossicazioni e infezioni alimentari
-Sanificazione dei locali, impianti e attrezzature
-Normativa alimentare generale
-Il documento di AUTOCONTROLLO

 

Metodologia e svolgimento del corso

Il corso si svolge in aula per la parte teorica, utilizzando slide, video esplicativi. La parte pratica si svolge in struttura dedicata con spazi ed attrezzature dedicate.
I docenti sono tutti di comprovata pluriennale esperienza ed in possesso dei requisiti per l’insegnamento. Il corso è realizzato in collaborazione con Ente Paritetico Bilaterale.

 

L'attestato


L’attestato verrà rilasciato solo alla fine del corso e dopo aver frequentato almeno il 90% delle ore di formazione previste, ed il superamento della verifica finale.

 

La metodologia di GIDR servizi è prettamente tradizionale:

1. Assessment Identificazione del Profilo aziendale Individuazione delle necessità formative.

2. Progettazione delle attività formative Definizione del Piano Formativo (Contenuti, Focus, Materiale didattico) Definizione delle azioni mirate.

3. Erogazione Scelta modalità formativa (Aula, Fad, one-to-one, Role-Play, etc.) Organizzazione operativa.

4. Valutazione e Certificazione: Analisi della Performance (Test apprendimento, Soddisfazione, Efficacia Docenza) Certificazione delle Competenze (Rilascio attestato validato da Ente Bilaterale) Monitoraggio dell'efficacia formativa nella sintassi aziendale.

Legenda

legenda aree formazione
G.I.D.R. SERVIZI | 80, Via Umberto I - 46040 Monzambano (MN) | P.I. 02252600206 | Tel. 0376 809931   - Cell. 348 3675077 | Fax. 0376 807863 | info@gidr.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite